News

La gravidanza cambia il cervello

La gravidanza cambia il cervello

È ovvio che la gravidanza cambi il corpo di una donna che si deve adattare per accogliere il bambino per 9 mesi, permettendone lo sviluppo. 

Ma siamo sicuri che sia solo il corpo a cambiare? 

Recenti studi hanno dimostrato che si rivoluziona anche il cervello. Per la prima volta i ricercatori, in uno studio unico nel suo genere, hanno misurato le variazioni fisiche nella materia grigia delle neomamme.

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Leiden in Olanda e dell’Università autonoma di Barcellona è partito con l'esaminare attraverso risonanza magnetica funzionale il cervello di 25 donne in tre momenti precisi: subito prima che rimanessero incinta, dopo il parto e dopo alcuni mesi. Lo stesso esame, per controllo, è stato effettuato anche su 19 uomini che diventavano padri per la prima volta, e a 17 uomini e 20 donne senza figli. Le immagini dei cervelli sono state analizzate da software specializzati per valutare le variazioni di volume nella materia grigia in tutti i partecipanti allo studio.


Mentre dall’analisi dei cervelli di uomini e donne senza figli e dei neo papà non sono stati osservati cambiamenti particolari, nel caso delle neomamme il cervello aveva subito variazioni notevoli tra prima e il dopo la gravidanza: dopo la nascita dei bambini è stata registrata una perdita in volume di materia grigia cerebrale.

Le aree più “colpite” dai cambiamenti sono quelle coinvolte in compiti sociali come il riconoscimento delle intenzioni e dei desideri degli altri. Alla risonanza magnetica, queste zone si sono dimostrate particolarmente attive quando alla mamma veniva mostrata un’immagine del figlio, mentre si attivavano poco quando alle donne venivano mostrate foto di altri bambini. Alcune variazioni sono state osservate anche nell’ippocampo, area della memoria.


A distanza di due anni dal parto, le modifiche nelle aree sociali erano ancora presenti, mentre quelle nell’area ippocampale erano sparite, e il volume dell'ippocampo era tornato come prima della gravidanza.

Il significato di questi cambiamenti non è del tutto chiaro e i ricercatori dovranno compiere ulteriori studi. Secondo gli scienziati una possibile spiegazione sarebbe che il cervello di una neomamma vada incontro a specializzazione per adempiere ai compiti della maternità. La perdita di materia grigia in queste aree, simile a quella che avviene nel cervello degli adolescenti, potrebbe essere un modo per affinare le reti neurali specializzate nel riconoscimento dei bisogni del bambino.


Fonte: focus.it


Print
Categories: Gravidanza, Curiosità
Tags:

Name:
Email:
Subject:
Message:
x

Per te in regalo il calendario dei 45 esami in gravidanza

  • *
  • *
  • *
  • *